Blog Page

AMARO HERBARUM – IL PERFETTO AMARO

[:it]

Toscana

Tavola PO

Nel 2007, in un piccolo laboratorio sito in Tavola nella provincia di Prato, Cristina Pagliai e Fabio Goti hanno iniziato a produrre, con le stesse modalità di lavorazione che prevede la ricetta originale del 1750, il Vermouth Bianco di Prato: antica specialità tradizionale toscana. Nello stesso opificio, l’Opificio Nunquam, Cristina e Fabio si dedicano anche alla produzione di due Amari: l’Amaro Nunquam, e l’Amaro Herbarum – il perfetto Amaro. La ricetta dell’Amaro Herbarum è stata studiata e composta da Fabio (che nomina questo il suo prodotto preferito!), esperto alchimista cresciuto sotto la severa guida del Nonno Gustavo. Per produrre Amaro Herbarum è necessaria l’infusione a freddo in alcol neutro di prima qualità, all’interno di un maceratore di acciaio, di 9 diverse botaniche: Assenzio, Calamo Aromatico, Centaurea Minore, Angelica, Enula Campana, Cannella, Bacche di Ginepro, Iris e Genziana. Cristina e Fabio si occupano personalmente di ogni fase della lavorazione dei loro prodotti a cominciare dalla più importante: la scelta delle materie prime. Nell’Opificio Nunquam si selezionano e si acquistano esclusivamente botaniche di assoluta qualità da coltivazione biodinamica e biologica, la base per produrre ottime infusioni e macerazioni. Durante il periodo della macerazione, sempre con un processo totalmente artigianale, il liquido è rimestato giornalmente per fare in modo che tutte le botaniche entrino in contatto con la totalità dell’alcol. Finito il processo di macerazione e separate le parti solide, l’infuso, con aggiunta della giusta dose di zucchero e senza l’utilizzo di alcun aroma o colorante, è lasciato a maturare per alcuni giorni prima di subire il processo della lenta filtrazione finale. Amaro Herbarum – il perfetto Amaro si presenta con un colore paglierino-verdognolo dato dal rilascio delle botaniche durante il processo di infusione. Sprigiona profumi erbacei e officinali al naso e con un 41% in volumi di alcol al primo sorso di apre caldo con una piacevole ed equilibrata dolcezza che lascia poi spazio a un retrolfatto amaro e mediamente persistente. Amaro Herbarum è il perfetto digestivo dopo pasto da consumare a temperatura ambiente, ma si trasforma subito in un ingrediente eccezionale nelle esperte mani del miscelatore moderno per la creazione di nuovi cocktail.

 

 

Per chi volesse sapere di più riguardo l’Opificio Nunquam e la sua magnifica produzione può contattare

Nunquam s.n.c. di Pagliai Cristina & c.

Via P. Ciotti, 3/A/1

59014 Tavola PO

Tel. +39 0574623992

info@opificionunquam.it

www.opificionunquam.it

 

 

Martina Proietti[:en]

Toscana

Tavola PO

In 2007, in a small laboratory located in Tavola in the province of Prato, Cristina Pagliai and Fabio Goti began producing, with the same processing methods that the original recipe of 1750 requires, the White Vermouth of Prato: an ancient traditional Tuscan specialty. In the same factory, the Opificio Nunquam, Cristina and Fabio also dedicate themselves to the production of two Amari: the Amaro Nunquam, and the Amaro Herbarum – il perfetto Amaro. The Amaro Herbarum recipe was studied and composed by Fabio (who names this his favorite product!), An expert alchemist who grew up under the strict guidance of Grandpa Gustavo. To produce Amaro Herbarum is required a cold infusion in neutral alcohol of first quality, inside a steel macerator, of 9 different botanicals: Absinthe, Aromatic Calamus, Centaurea Minor, Angelica, Enula Campana, Cinnamon, Juniper Berries, Iris and Genziana. Cristina and Fabio personally take care of every phase of the processing of their products starting with the most important: the choice of raw materials. In the Opificio Nunquam, only top quality botanicals from biodynamic and organic cultivation are selected and purchased, the basis for producing excellent infusions and macerations. During the maceration period, always with a totally artisanal process, the liquid is stirred daily to ensure that all the botanicals come into contact with all of the alcohol. Once the maceration process is complete and the solid parts are separated, the infusion, with the addition of the right dose of sugar and without the use of any flavor or color, is left to mature for a few days before undergoing the process of slow final filtration. Amaro Herbarum – il perfetto Amaro has a straw-greenish color given by the release of botanicals during the infusion process. It releases herbaceous and officinal scents on the nose and with a 41 ABV on the first sip of a warm opening with a pleasant and balanced sweetness that then leaves room for a bitter and moderately persistent aftertaste. Amaro Herbarum is the perfect digestive after meal to be consumed at room temperature, but it immediately turns into an exceptional ingredient in the expert hands of the modern mixologist for the creation of new cocktails.

 

 

For those wishing to know more about the Opificio Nunquam and its magnificent production can contact

Nunquam s.n.c. di Pagliai Cristina & c.

Via P. Ciotti, 3/A/1

59014 Tavola PO

Tel. +39 0574623992

info@opificionunquam.it

www.opificionunquam.it

 

 

Martina Proietti[:]

AMARO DI ERBE GRINTA

[:it]

Piemonte

Borgomanero NO

Un anno e mezzo fa parte in collaborazione con l’azienda Bordiga il progetto Glep tra prove, assaggi e tante nuove sperimentazioni per la creazioni di nuovi flavors differenti dal solito. Due ragazzi con il supporto dello storico produttore di Cuneo, mettono a punto diverse ricette fino ad arrivare al traguardo finale. Oltre alla qualità del prodotto, che usa erbe aromatiche e radici delle Alpi Occitane, l’azienda Glep ha cercato di differenziarsi anche attraverso una nuova e più moderna immagine osando e spingendo su una comunicazione grafica inusuale. Ma andiamo a capire chi sono e cosa fanno i nostri eroi di oggi.

Ezio Primatesta – albergatore e ristoratore di terza generazione (Giardinetto e Approdo sul lago d’Orta) sommelier e curioso amante del Vermouth. Fratello della mitica Cinzia, famosissima moglie del Maestro Antonino Cannavacciuolo, senza la quale si dice Villa Crespi e tutte le altre attività marchiate Cannavacciuolo non avrebbero il successo ottenuto.

Luca Garofalo – Direttore creativo di un’importante azienda locale e innovatore grafico, istrionico, esuberante e genialmente folle.

Sono loro i due amici che hanno messo insieme skills diverse ma complementari nella creazione della Glep Beverages, la sigla Glep infatti significa Garofalo Luca e Primatesta Ezio. Tutto è partito davanti ad un Milano-Torino, cocktail che da sempre li accumuna nel piacere, ma ora anche nel dovere, proprio perché davanti alla voglia di migliorare il sapore del loro cocktail preferito è nata la necessità di produrre dapprima un Vermouth, il “VANDALO”, e subito dopo anche un Bitter , “SPINTO” , completando così la loro missione e dando un senso al loro Portfolio prodotti ora arricchito però anche di un Amaro: “GRINTA”, spirito del momento, scelta fatta prima di tutto per il tenore alcolico più basso di un distillato, ma con maggiore complessità e secondo perché è la tradizione italiana che lo richiedeva loro. I magnifici prodotti di Ezio e Luca nascono quindi quasi contemporaneamente, andando a creare uno dei più nuovi, innovativi e gustosi tris del momento dove la qualità ha la priorità sia nella scelta delle materie prime sia nella metodologia produttiva, dove non viene usato nessun prodotto di sintesi ma solo macerazioni ed infusioni naturali. L’Amaro Grinta in sapore ed in colore rappresenta qualcosa mai visto ancora sul mercato del macrocosmo Amaro, nasce in un territorio dove genziana e genepì la fanno da padrona tra le botaniche erbacee, il suo colore, orgoglio dell’azienda, lo conferma. Il Grinta rappresenta un po’ il connubio tra la tradizione piemontese e il liquore Chartreuse prodotto a pochi km dal confine, dal quale prende parecchie botaniche ma con molto meno alcol e un pochino più di zucchero. Genepy – Ginepro – Genzianella – Achillea – Genziana – Menta Piperita – Quassio – Eucalipto – Cardo – Camomilla – Rabarbaro, rappresentano in parte le botaniche più importanti della sua composizione aromatica. La produzione, come detto, avviene presso l’azienda Pietro Bordiga attraverso una singola infusione di radici, piante, erbe e fiori di montagna, viene poi fatto un mixage degli infusi e alcolati per estrarre al meglio le botaniche. Ciò che colpisce quando si è davanti una di queste bottiglie è l’inusuale grafica che anima le loro etichette, chiaramente questo lato della produzione è affidato alla mente creativa di Luca Garofalo, per il quale da sempre il mondo degli spirits è grande fonte di ispirazione. Così come lo è da sempre la natura. Affascinato dal mondo animale Luca ha lasciato che fosse questo a guidare l’immagine presente nell’etichetta. Senza alcuna regola di sorta in un flusso creativo istintivo hanno preso forma gli animali che rappresentano GLEP. Onirici, senza classificazione, con un’attenzione alla coscienza. È stato scelto per l’Amaro Grinta un animale come il lupo della Tasmania, ormai estinto, simbolo di tenacia e forza. Ha combattuto contro i coloni Australiani che lo hanno sterminato solo perché si mangiava le loro pecore. Al vertice della catena alimentare, non c’era animale più grintoso in tutta l’isola, c’è stata la volontà di dargli nuova vita con uno slancio nostalgico affinché la gente potesse capire di quanta bellezza ci si sta privando per sempre a causa degli errori umani. La Pantera Lacustre rappresenta invece “Vandalo” il Vermouth, animale elegante e raffinato, ma cresciuto in strada. Educato e adeguato ad ogni situazione, dalla bettola più bieca, al più lussuoso dei ristoranti. Sa comportarsi e affascinare e sa essere fluida e sinuosa come il Vermouth. Nasconde molti misteri dietro a quella maschera, ma è disposta a rivelarsi in cambio di vibrazioni sincere. Ed in fine la Lepre Volante. Veloce, rapida e tagliente. Un animale semplice la lepre, ma quella di GLEP sa volare. Il Bitter, come l’Amaro, tiene fede al patto col territorio, quindi rabarbaro e tanta genziana. Un Bitter molto spinto, agrumato e tagliente. Le botaniche più rappresentative del suo sapore Iberico – Arancio Dolce – Arancio Amaro – Rabarbaro – Cassia – Genziana – Quassio…

A parte il Milano Torino o l’Americano perfetto per cui Glep Beverages ha dato vita al portfolio, altri drink da provare a miscelare e suggeriti a noi dalla proprietà sono

N.3 MESSICO & GRINTA – Amaro Grinta, Tequila bianca, Tonica, Lime

N.8 NEGRONI GRINTA – Bitter Spinto, Vermouth Vandalo, Beefeater Gin, Amaro Grinta

N.9 MOJITO GRINTA – Amaro Grinta, Rhum plantatium, Acqua di soda, Zucchero, Lime, Menta

Ma anche una goccia in un long drinks a dare profumo e marcia in più (gin tonic).

 

Informazioni di contatto per i nostri lettori e possibili acquirenti

GLEP BEVERAGES SRLS

Viale Marazza, 4

28021 – Borgomanero NO

Tel. +39 3358219298

info@glep.it

ezio@glep.it

www.glep.it

 

 

Matteo Zed[:en]

Piemonte

Borgomanero NO

A year and a half ago, in collaboration with the Historical Bordiga distillery started the ‘Glep beverages’ Project. After long time spent in tests, tastings and many new experiments for the creation of new flavors different from the usual. Two Guys with the support of the historical producer of Cuneo, set up several recipes until the final finish. In Addition to the quality of the product, which uses aromatic herbs and roots of the Occitan Alps, the company Glep has tried to differentiate itself even through a new and more modern image by Daring and pushing on an unusual graphic communication. But let’s figure out who they are and what our heroes do today.

Ezio Primatesta-Hotelkeeper and Restauratore of 3 generations (Garden and landing on Lake Orta) sommelier and curious lover of vermouth. Brother of the Mythical Cinzia, famous wife of the celebrity Chef Antonino Cannavacciuolo, without which it is said she is the mind of the wonderfull success behind the Chef activity.

Luca Garofalo – Creative Director of an important local and innovative graphic, histrionic, Exbarent and genially insane company.

They Are the two friends who have put together different skills but complementary in the creation of the GLEP Beverages, the acronym GLEP in fact signifies Garofalo Luca and Primatesta Ezio. Everything started in front of a Milano-Torino cocktail that have always accumulated them in pleasure, but now also in duty, just because in front of the desire to improve the taste of their favorite cocktail was born the need to produce first a vermouth, the “VANDALO“, and Immediately after a Bitter, “SPINTO”, thus completing their mission and giving meaning to their products Portfolio now enriched however also of an Amaro: “GRINTA”, Spirit of the moment, choice made first of all for the lower alcoholic content of a distillate, but with best complexity and second because it is the Italian tradition that required them. The magnificent products of Ezio and Luca are born almost simultaneously, going to create one of the newest, innovative and tasty tris of the moment where the quality has the priority both in the choice of raw materials and in the production methodology where it is not used No product of synthesis but only natural macerations and infusions. The Amaro Grinta in flavour and color represents something never seen yet on the market of Amaro Macrocosm, born in a territory where Gentian and Genepì are the mistress among the herbaceous Botanics, its color, pride of the company, confirms it. The Amaro Grinta represents a bit the union between the Piedmontese tradition and the Chartreuse liqueur produced a few kilometers from the border, from which it takes several botanics but with much less alcohol and a little more sugar. Genepy-Juniper-Genzianella-Achillea-Gentian-Peppermint-Quassio-Eucalyptus-Thistle-Chamomile-Rhubarb, represent in part the most important botanics of its aromatic composition. The production as said takes place at the company Pietro Bordiga through a single infusion of roots, plants, herbs and mountain flowers, is then made a mixage of infusions and calculated to extract the best Botanicals. What strikes when you are in front of one of these bottles is the unusual graphics that animate their labels, clearly this side of the production is entrusted to the creative mind of Luca Garofalo, for whom the world of spirits has always been a great source of Inspiration as well as the nature world. Fascinated by the animal world Luca was totally inspired by animals on the image on the labels. Without any rule whatsoever in an instinctive creative flow have taken shape the animals that represent GLEP. Oneiric, without classification, with an attention to consciousness. An animal like the Tasmanian Wolf has been chosen for the Amaro Grinta. Now extinct, a symbol of tenacity and strength. The wolf fought against the Australian settlers who exterminated him just because he ate their sheep. At the top of the food chain, there was no more gritty animal in the whole island. There has been a willingness to give him new life with a nostalgic impetus so that people can understand how much beauty we are depriving ourselves of forever because of human error. The Lake Panther is instead “Vandalo” the Vermouth, an elegant and refined animal, but raised in the street. Educated and adapted to every situation, from the most Bieca dump, to the most luxurious of restaurants. She can behave and fascinate and she knows how to be Fluid and sinuous like Vermouth. The Panther hides many mysteries behind that mask, but is willing to reveal herself in exchange for sincere vibrations. And finally the Flying Hare which represents the Bitter. Fast, quick and sharp. A simple animal the hare, but that one of GLEP can fly. Bitter like Amaro keep faith with the pact with the territory, so rhubarb and lots of gentian. A very deep, citrus and sharp Bitter. The most representative botanicals of its flavor are Iberico – Sweet Orange – Bitter Orange – Rhubarb – Cassia – Gentian – Quassio …

Apart from the Milano Torino or the perfect Americano for which Glep beverages gave life to the portfolio other drinks to try to mix and suggested to us by the property are

N.3 MEXICO & GRINTA – Amaro Grinta, Tequila bianca, Tonica, Lime

N.8 NEGRONI GRINTA – Bitter Spinto, VANDAL Vermouth, Beefeater Gin, Amaro Grinta

N.9 MOJITO GRINTA – Amaro Grinta, Rhum plantation, Soda water, Sugar, Lime, Mint

But even a drop in a long drinks to give perfume and something extra (gin tonic).

 

Contact information for our readers and potential buyers

GLEP BEVERAGES SRLS

Viale Marazza, 4

28021 – Borgomanero NO

Tel. +39 3358219298

info@glep.it

ezio@glep.it

www.glep.it

 

 

Matteo Zed[:]

CAMOMILLINA COLOMBO

[:it]

Emilia Romagna

Salsomaggiore Terme PR

In Emilia Romagna la produzione di liquori è una tradizione da sempre molto sentita e una delle aziende storiche è sicuramente il Liquorificio Osvaldo Colombo che affonda le sue radici nella produzione di liquori già nel 1905, vantando per questo la denominazione di azienda storica emiliana. Il Liquorificio, situato a Salsomaggiore Terme nella provincia di Parma, si è da sempre distinto per l’artigianalità della produzione e per la politica dell’azienda che ritiene di fondamentale importanza la ricerca e la lavorazione delle materie prime. Uno dei prodotti di spicco del Liquorificio Osvaldo Colombo è sicuramente la Camomillina. Osvaldo Colombo, confettiere in Salsomaggiore e fornitore di Sua Maestà la Regina Madre, decise di impegnarsi nella produzione della Camomillina al completamento delle cure termali salsobromoiodiche che fece. Ispiratosi a un’antica ricetta familiare tramandata di generazione in generazione creò la ricetta di Camomillina Colombo che viene prodotta ancora oggi tramite la macerazione a freddo di varie botaniche in alcool di prima qualità. L’ingrediente principale della Camomillina Colombo è sicuramente la Matricaria Chamomilla, della quale si impiegano solamente i fiori scelti, che viene lavorata accuratamente al fine di rilasciare tutti i suoi benefici sedativi, tonici, digestivi, antispasmodici e diaforetici e l’inconfondibile aroma. Questo Amaro giova di una particolare tecnica di produzione, che esclude l’aggiunta di essenze ottenute per distillazione o di sostanze soporifere, che conferisce alla Camomillina Colombo una accurata fragranza e la rende molto più efficace delle classiche tisane. Camomillina Colombo si appresta ad essere degustata in vari modi, sia liscia ben calda con una scorza di limone sia come digestivo dopo pasto con l’aggiunta di ghiaccio e, perché no, miscelata nella creazione di cocktail innovativi.

 

Per chi volesse sapere di più riguardo la storica Camomillina Colombo può contattare

Liquorificio Osvaldo Colombo

Via Parma, 82

43039 Salsomaggiore Terme PR

Te. +39 0524573109

info@camomillinacolombo.it

www.camomillinacolombo.it

 

 

Gianmarco Blasi[:en]

Emilia Romagna

Salsomaggiore Terme PR

In Emilia Romagna the production of liqueurs has always been a deeply felt tradition and one of the historic Companies is certainly the Liquorificio Osvaldo Colombo which has its roots in the production of liqueurs already in 1905, boasting for this the name of historic Emilian Company. The Liquorificio Osvaldo Colombo, located in Salsomaggiore Terme in the province of Parma, has always distinguished itself for the craftsmanship of the production and for the policy of the Company that considers the research and processing of raw materials of fundamental importance. One of the most important products of the Liquorificio Osvaldo Colombo is definitely the Camomillina. Osvaldo Colombo, confectioner in Salsomaggiore and supplier of Her Majesty the Queen Mother, decided to engage in the production of Camomillina during a salsobromoiodic spa treatments he did. Inspired by an ancient family recipe handed down from generation to generation, he created the recipe of Camomillina Colombo which is still produced today through the cold maceration of various botanicals in high-quality alcohol. The main ingredient of the Camomillina Colombo is certainly the Matricaria Chamomilla, of which only the chosen flowers are used, which is carefully processed in order to release all its sedative, tonic, digestive, antispasmodic and diaphoretic benefits and the unmistakable aroma. This Amaro benefits from a particular production technique, which excludes the addition of essences obtained by distillation or of soporific substances, which gives the Camomillina Colombo an accurate fragrance and makes it much more effective than the classic herbal teas. Camomillina Colombo is about to be tasted in various ways, both neat hot with a lemon peel and as a digestive after meal with the addition of ice and, why not, mixed in the creation of innovative cocktails.

 

For those wishing to know more about the historic Camomillina Colombo can contact

Liquorificio Osvaldo Colombo

Via Parma, 82

43039 Salsomaggiore Terme PR

Te. +39 0524573109

info@camomillinacolombo.it

www.camomillinacolombo.it

 

 

Gianmarco Blasi[:]

AMARO LYS

[:it]

Valle d’Aosta

Hône AO

Nel 1948, Armando Calvetti, laureato in chimica con una tesi sulla distillazione e grande appassionato di liquoristica, nell’attesa di trovare un impiego nel campo dell’industria farmaceutica, iniziò la produzione di alcuni liquori nel cortile della sua casa. I suoi prodotti furono molto apprezzati dal pubblico locale e decise così di trasformare il suo hobby in un vero e proprio lavoro: nel 1948 si munisce di licenza UTIF e nasce così la Distilleria Alpe. La Distilleria Alpe opera da più di sessanta anni e da sempre è gestita con passione e professionalità dalla Famiglia Calvetti. Oggi l’azienda, di stampo familiare, è guidata dalla seconda generazione della famiglia Calvetti e conta sei collaboratori. La produzione della Distilleria, specializzata in grappe e liquori tipici della Valle d’Aosta, è di stampo artigianale e segue la tradizione degli antichi distillatori valdostani per far sì che le erbe alpine alla base dei loro prodotti conservino tutta la fragranza e le proprietà salutari della montagna. Come abbiamo raccontato nel nostro articolo sul meraviglioso amaro alpino Amaro Benefort. La ricetta di Amaro Lys nasce intorno alla fine degli Anni Settanta, dieci anni dopo la nascita di Amaro Benefort, per andare incontro a chi preferiva bere un Amaro dal gusto più amabile. Armando Calvetti, dunque, decise di aggiungere alla tintura preparata per produrre Amaro Benefort (di cui fanno parte l’Assenzio Romano, il Rabarbaro, la China, la Genziana, l’Achillea e il Cardamomo) delle botaniche dai sentori meno amari come l’Arancia Dolce e l’Arancia Amara, la Vaniglia e le Mandorle. Le botaniche sono messe in infusione a freddo in alcool di grano di altissima qualità prodotto in Italia, a termine del periodo di infusione le botaniche esauste sono distillate e aggiunte all’infusione. Il processo di distillazione a vapore delle botaniche regala ad Amaro Lys, come ad Amaro Benefort, una grande profondità di sapore e una persistenza al palato eccezionale. Con una percentuale in volumi di alcol del 30% Amaro Lys si presenta dapprima dolce, per poi lasciare ampio spazio a sentori di Rabarbaro, China, Genziana e Assenzio Romano. Questo meraviglioso prodotto della Distilleria Alpe della Famiglia Calvetti è simbolo di un equilibrio perfetto tra il dolce e l’amaro, senza tralasciare però la complessità del gusto, frutto di un’altissima attenzione sia nella selezione delle materie prime sia nello svolgimento del processo produttivo. Amaro Lys è adatto al consumo liscio o con ghiaccio come digestivo dopo pasto, ma interessante soprattutto nella miscelazione di cocktail ricercati.

 

Per chi volesse sapere di più sulla Distilleria Alpe e sui suoi magnifici prodotti può contattare

Distilleria Alpe s.r.l. ©2017

Via stazione 48, Hône (Aosta)

Tel. +39 0125803145

info@alpevda.it

www.alpevda.it

 

 

Martina Proietti[:en]

Valle d’Aosta

Hône AO

In 1948, Armando Calvetti, a graduate in chemistry with a thesis on distillation and a great lover of liquor, waiting to find a job in the pharmaceutical industry, began the production of some liqueurs in the courtyard of his house. His products were highly appreciated by the local public and he decided to turn his hobby into a real job: in 1948 he obtained a UTIF license and the Alpe Distillery was born. Alpe Distillery has been operating for more than sixty years and has always been managed with passion and professionalism by the Calvetti Family. Today the family-run company is led by the second generation of the Calvetti Family and has six employees. The production of the Distillery, specializing in Grappa and liqueurs typical of the Valle d’Aosta, is handmade and follows the tradition of the ancient Aosta Valley distillers to ensure that the alpine herbs at the base of their products retain all the fragrance and health properties of the mountain. As we told in our article on the wonderful alpine Amaro Amaro Benefort. The Amaro Lys recipe was born around the end of the Seventies, ten years after the birth of Amaro Benefort, to meet those who preferred to drink an Amaro more amiable. Armando Calvetti, therefore, decided to add to the tincture prepared to produce Amaro Benefort (which includes Assenzio Romano, Rhubarb, China, Gentian, Achillea and Cardamom) of botanicals with less bitter scents such as Sweet Orange and Bitter Orange, Vanilla and Almonds. The botanicals are cold infused in very high-quality grain alcohol produced in Italy, at the end of the infusion period the exhausted botanicals are distilled and added to the infusion. The steam distillation process of the botanicals gives Amaro Lys, as well as Amaro Benefort, a great depth of flavor and an exceptional persistence on the palate. With 30 ABV Amaro Lys is at first sweet, leaving ample room for hints of Rhubarb, China, Gentian and Roman Absinthe. This wonderful product of the Alpe Distillery of the Calvetti Family is the symbol of a perfect balance between sweet and bitter, without forgetting the complexity of taste, the result of a very high attention both in the selection of raw materials and in the production process. Amaro Lysis suitable for neat consumption or with ice as a digestive after meal, but especially interesting in the mixology for sophisticated cocktails.

 

For those wishing to learn more about the Alpe Distillery and its magnificent products, please contact

Distilleria Alpe s.r.l. ©2017

Via stazione 48, Hône (Aosta)

Tel. +39 0125803145

info@alpevda.it

www.alpevda.it

 

 

Martina Proietti[:]

AMARO D.CO ULRICH

[:it]

Piemonte

Alba CN

Siamo nelle Langhe, storico e affascinante territorio Piemontese che si estende tra le province di Asti e Cuneo più precisamente a casa del Signor Paolo Marolo, Master Distiller quasi per caso… Sì perché dopo aver frequentato la storica Scuola Enologica di Alba come studente dove si diploma nel 1967 vi torna come professore di scienze prima e poi come docente di erboristeria e liquoreria, improvvisando il corso basandosi sugli appunti del più istrionico dei docenti, l’artista e farmacista albese Pinot Gallizio scomparso poco prima. Furono quel corso e gli appunti di Gallizio a spronarlo nella produzione della grappa, così, nel 1977, con il fratello, nella casa di famiglia del Mussotto, una frazione di Alba, Paolo Marolo fonda la Distilleria Santa Teresa, così chiamata da un raffigurante la mistica Spagnola. Da qui la sua splendida carriera e quella della sua distilleria ora “Marolo” esempio di innovazione e tradizione, binomio che troviamo anche nell’Amaro D.co Ulrich, storica etichetta poi scomparsa dal mercato, che Paolo Marolo ritrova per puro caso dialogando con un rappresentante di spazi pubblicitari per i maggiori quotidiani piemontesi, ma che non riesce ad acquistare dall’attuale proprietà la Paladin Farma (azienda farmacologica), ma che utilizza grazie ad un accordo tra le parti solo per la produzione di liquori e vini aromatizzati. Fondata nel 1854 dal botanico Domenico Ulrich, l’omonima azienda fu tra le prime realtà italiane a specializzarsi nella lavorazione delle piante aromatiche su scala industriale utilizzando unicamente fonti piemontesi e nazionali. Tra il XIX e il XX secolo, la “D.co Ulrich”, abbreviazione di Domenico, divenne una delle principali aziende nel campo dell’erboristica officinale e della fitoterapia: i suoi estratti, infusi, Amari e sciroppi a base di erbe erano apprezzati in tutta Italia. Ulrich era celebre anche per la produzione di Vermouth, distillati e chinati. L’Amaro Ulrich nasce nel 1854 dalla ricetta del Dottor Domenico Ulrich ed oggi rielaborato da Paolo Marolo, grazie ad anni di esperienza in campo liquoristico ed erboristico. L’Amaro Ulrich racchiude principi attivi di 19 erbe, fiori, frutti e radici che lo rendono un efficace e corroborante digestivo. Tra i vari ingredienti spiccano le note di genepi, della genziana, dell’anice, dell’achillea e dell’assenzio, si possono riscontrare due diverse componenti in esso, quella alpina delle montagne piemontesi e quella aromatica dei boschi a fondovalle. È proprio dalla naturalità della sua formulazione che nasce il suo carattere unico ed inconfondibile. I sistemi di lavorazione ancora del tutto tradizionali esulano da schemi moderni e mantengono inalterati i principi attivi ed aromatici che caratterizzano il prodotto. L’Amaro D.co Ulrich è un prodotto altamente versatile, da bere liscio o con ghiaccio ed è perfetto miscelato in un drink moderno e aromatico.

 

Per maggiori informazioni su Amaro D.co Ulrich contattare

Distilleria Santa Teresa dei Fratelli Marolo s.r.l.

Corso Canale 105/1

Alba CN

Tel. +39 017333144

www.marolo.com

 

 

Matteo Zed[:en]

Piemonte

Alba CN

We are in the Langhe, historic and fascinating Piedmont territory that stretches between the provinces of Asti and Cuneo more precisely at the home of Mr. Paolo Marolo, Master Distiller almost by accident… Yes, because after attending the historic Enological School of Alba as a student where he graduated in 1967 he was back as a professor of science first and then as a professor of herbal medicine and Liquoreria, improvising the course based on the notes of the most histrionic of Professors, the artist and pharmacist Albese Pinot Gallizio passed away few days before. It was that course and the notes of Gallizio to spur him in the production of Grappa, so, in 1977, with his brother, in their family house in Mussotto, a fraction of Alba, Paolo Marolo founded the Distillery Santa Teresa, so called by a portraying the Spanish mystical. From here started his splendid career and that of his distillery now called “Marolo” example of innovation and tradition, which we find also in the D.co Ulrich Amaro, an historical label then disappeared from the market, which Paolo Marolo finds himself by chance in dialogue with a representative of advertising space for the major newspapers in Piedmont, but he was unable to buy the brand from the current property the Paladin Farma (pharmacological company), but was possible find an agreement between the parties only to use the label “D.co Ulrich” for the production of liqueurs and aromatized wines. Founded in 1854 by the botanist Domenico Ulrich, the homonymous company was among the first Italian companies to specialize in the processing of aromatic plants on an industrial scale using only Piedmontese and national sources. Between the Nineteenth and the Twentieth century, the «D.co Ulrich», short for Domenico, became one of the main companies in the field of officinal herbalism and phytotherapy: its extracts, infusions, Amari and syrups based on herbs were appreciated throughout Italy. Ulrich was also famous for the production of Vermouth, distillates and Chinati. Amaro Ulrich was born in 1854 from the recipe of Dr. Domenico Ulrich and today reworked by Paolo Marolo, thanks to years of experience in the field of liqueur and herbal medicine. The Amaro Ulrich encloses active principles of 19 herbs, flowers, fruits and roots that make it an effective and invigorating digestive. Among the various ingredients stand out the notes of Genepi, Gentian, Anise, Achillea and Absinthe, you can find two different components in it, the Alpine of the Piedmont mountains and the aromatic from the woods at the bottom of the valley. It is precisely from the naturalness of its formulation that its unique and unmistakable character arises. The working systems still completely traditional are outside modern patterns and maintain unchanged the active and aromatic ingredients that characterize the product. D.co Ulrich Amaro taste is a highly versatile product, to drink smooth or with ice and is perfect blended in a modern and aromatic drink.

 

For more information on D.co Ulrich Amaro contact

Distilleria Santa Teresa dei Fratelli Marolo s.r.l.

Corso Canale 105/1

Alba CN

Tel. +39 017333144

www.marolo.com

 

 

Matteo Zed[:]

AMARO MARZADRO

[:it]

Trentino Alto Adige

Nogaredo TN

La storia della Distilleria Marzadro ha inizio in uno scenario in cui la povertà non lasciava scampo: l’Italia del secondo dopoguerra. Le ragazze in difficoltà, provenienti soprattutto dalle regioni di montagna, erano solite andare “a servizio” nelle case dei signori alla ricerca di condizioni di vita accettabili. Questa triste e dura realtà non risparmiò di certo Sabina Marzadro, la quale prestò servizio per dodici anni nella casa di un deputato romano prima di tornare nella sua regione, il Trentino Alto Adige, con la ferma volontà di cambiare vita. Il sogno di Sabina era quello di intraprendere l’arte distillatoria per produrre buona Grappa con le vinacce che svaporavano nei cortili delle case dei vignaioli. Per uscire da questa triste condizione di povertà, impegno e fatica erano la regola quotidiana. Riuscita a farsi costruire un piccolo alambicco a fuoco diretto dal famoso calderaio Arnoldi, arrivò l’anno della svolta il 1949, quando il cortile di casa Marzadro cominciò ad accogliere i primi carri colmi di viancce. Sabina, nel tempo che la distillazione le lasciava libero, non perdeva occasione di salire in montagna per raccogliere e studiare le erbe alpine spontanee, le radici e le bacche della zona da sposare alla sua Grappa. Nella sua estrema precisione, Sabina era solita annotare appunti e dettagli in un taccuino: prezioso tesoro di saperi passato poi nelle mani del fratello Attilio, divenuto ormai indiscusso esperto della Grappa. Asperula, Mugo, Ortica, Ginepro e Ruta sono solamente una minima parte delle botaniche studiate e descritte da Sabina nel suo breviario. Proprio da questa forte passione per le erbe e le botaniche tramandata di generazione in generazione nasce Amaro Marzadro, un omaggio ai liquori della tradizione Trentina. Fin dagli anni ’50 le piante e le erbe aromatiche utilizzate nella Distilleria Marzadro venivano raccolte a mano da Sabina e Attilio, oggi, allo stesso modo, le botaniche per la produzione di Amaro Marzadro sono accuratamente raccolte a mano sul massiccio del Monte Baldo a 2218 metri d’altitudine. Il Rabarbaro Alpino, la Genziana Maggiore, la Vite Bianca, la Camomilla, il Finocchio, il Cardo Santo, la Galega e le diverse varietà di Achillea sono lasciate macerare a freddo in alcool di primissima qualità per un periodo che varia tra i 20 e i 30 giorni. Con una gradazione alcolica del 30% in volumi, Amaro Marzadro si presenta con un colore rosso acceso donato dal Rabarbaro Alpino, al naso è erbaceo e aromatico, il suo gusto è amaro e il retrolfatto fresco. Ogni singolo sorso di Amaro Marzadro trasmette tutta la sapienza e la passione della Famiglia Marzadro e riporta alla mente immagini di paesaggi alpini incontaminati. Questo meraviglioso Amaro è ottimo bevuto liscio o con ghiaccio alla fine di un pasto, ma sprigiona tutte le sue note caratterizzanti nella miscelazione di cocktail unici, aperitivi o after dinner.

 

Per sapere di più sulla meravigliosa Distilleria Marzadro e sul loro Amaro Marzadro, contattare

Distilleria Marzadro

Via per Brancolino, 10

38060 Nogaredo TN

Tel. +39 0464304554

distilleria@marzadro.it

www.marzadro.it

 

 

Martina Proietti[:en]

Trentino Alto Adige

Nogaredo TN

The history of the Marzadro Distillery begins in a scenario in which poverty left no way out: Italy after World War II. The girls in difficulty, coming mainly from the mountain regions, used to go “in service” in the houses of the lords in search of acceptable living conditions. This sad and harsh reality certainly did not spare Sabina Marzadro, who served for twelve years in the house of a Roman deputy before returning to her region, Trentino Alto Adige, with the firm will to change her life. Sabina’s dream was to undertake the art of distillation to produce good Grappa with the pomace that evaporated in the courtyards of the houses of the winemakers. To get out of this sad condition of poverty, commitment and effort were the daily rules. He succeeded in having a small alambic still built by the famous calderaio Arnoldi, the year of the turning point came in 1949, when the courtyard of the Marzadro house began to receive the first carts full of pomace. Sabina, in the time that the distillation left her free, never missed an opportunity to climb the mountains to collect and study the wild alpine herbs, the roots and the berries of the area to infuse them in her Grappa. In its extreme precision, Sabina used to write down notes and details in a notebook: a precious treasure of knowledge passed on to her brother Attilio, who has now become the undisputed expert on Grappa. Asperula, Mugo, Nettle, Juniper and Ruta are only a small part of the botanicals studied and described by Sabina in her breviary. It is from this strong passion for herbs and botanicals handed down from generation to generation that Amaro Marzadro is born, a tribute to the liqueurs of the Trentino tradition. Since the 1950s the plants and aromatic herbs used in the Marzadro Distillery were hand-picked by Sabina and Attilio, today, similarly, the botanicals for the production of Amaro Marzadro are carefully hand-picked on the Monte Baldo massif at 2218 meters of altitude. The Alpine Rhubarb, the Gentian Major, the White Vine, the Chamomile, the Fennel, the Cardo Santo, the Galega and the different varieties of Achillea are left to macerate in cold in first quality alcohol for a period that varies between 20 and 30 days. With 30 ABV, Amaro Marzadro has a bright red color donated by the Alpine Rhubarb, the perfume is herbaceous and aromatic, its taste is bitter and the aftertaste fresh. Every single sip of Amaro Marzadro transmits all the wisdom and passion of the Marzadro Family and brings to mind images of uncontaminated alpine landscapes. This wonderful Amaro is excellent drunk neat or on the rocks at the end of a meal, but it releases all its characteristic notes in the mixing of unique cocktails, aperitifs or after dinner.

 

To learn more about the wonderful Marzadro Distillery and their Amaro Marzadro, contact

Distilleria Marzadro

Via per Brancolino, 10

38060 Nogaredo TN

Tel. +39 0464304554

distilleria@marzadro.it

www.marzadro.it

 

 

Martina Proietti[:]

AMARO D’ERBE TRIESTE

[:it]

Friuli Venezia Giulia

Trieste

Le amicizie possono portare a grandi progetti, come è successo a Paolo e Massimiliano, che nel 2002 hanno dato vita al Piccolo Liquorificio Artigianale di Piolo & Max. La città dove operano, ovvero Trieste, ha una lunga tradizione di lavorazione di alcolici, motivo per il quale hanno deciso di rispettare la grande tradizione territoriale pur elaborandola con le tecniche più innovative. Per l’azienda di Paolo e Massimiliano è fondamentale la selezione delle materie prime, assolutamente naturali e biologiche. Nella produzione dei loro portfolio, Piolo & Max, hanno sperimentato moltissime tra spezie, fiori e botaniche, non facendosi intimorire da nulla arrivando addirittura ad accostare il cioccolato con il sale o con i semi di cumino dei prati, proprio per questo coraggio, negli anni, si sono contraddistinti su tutte le altre aziende. I prodotti del Liquorificio Artigianale di Piolo & Max sono simbolo di alta artigianalità, a dimostrazione la camera di commercio di Trieste li ha inseriti nell’Albo delle Aziende Artigiane con il riconoscimento ad operare nel settore delle lavorazioni artistiche e tradizionali. Uno dei prodotti principe del Piccolo Liquorificio Artigianale di Piolo & Max è l’Amaro Di Erbe Trieste che viene creato grazie all’infusione di botaniche in alcool di prima qualità. Tra i principali ingredienti che fanno parte della ricetta dell’Amaro Di Erbe Trieste, troviamo il Luppolo, la Genziana, l’Eucalipto, la scorza d’Arancia e l’Assenzio Romano, che rendono questo un Amaro dal sapore unico e apprezzabile dai più. All’olfatto si presenta con un ampio bouquet vegetale di erbe e spezie che al gusto è sostenuto da una percentuale in volumi alcolometrici del 40%. È consigliato degustare Amaro Di Erbe Trieste liscio a temperatura ambiente per sfruttare al meglio le sue proprietà eupeptiche e digestive dopo un pasto. Essendo un Amaro con grande carattere e personalità lo suggeriamo anche per la creazioni di cocktail più strutturati.

 

Per conoscere di più sul meraviglioso Amaro Di Erbe Trieste contattare

La Piccola Bottega Spiritosa Di Piolo & Max

Via Felice Venezian, 11

34100 Trieste

Tel. +39 0402460223

info@pioloemax.it

www.pioloemax.it

 

 

Gianmarco Blasi[:en]

Friuli Venezia Giulia

Trieste

Friendships can lead to big projects, as happened to Paolo and Massimiliano, who in 2002 gave birth to the Piccolo Liquorificio Artigianale di Piolo & Max. The city where they operate, Trieste, has a long tradition of alcohol producing, this is the reason why they have decided to respect the great territorial tradition while elaborating it with the most innovative techniques. For the company of Paolo and Massimiliano, the selection of raw materials, absolutely natural and organic, is the most important thing. In the production of their portfolio, Piolo & Max experimented with many spices, flowers and botanicals, not being intimidated by anything, even going so far as to combine chocolate with salt or with caraway seeds, precisely for this courage, over the years , stood out on all the other companies. Piccolo Liquorificio Artigianale di Piolo & Max products are symbols of high craftsmanship, to demonstrate that the Trieste Chamber of Commerce has included them in the Register of Craft Companies with the recognition to operate in the sector of artistic and traditional manufacturing. One of the main products of Piolo & Max’s Piccolo Liquorificio Artigianale is the Amaro Di Erbe Trieste which is created thanks to the infusion of botanicals in high-quality alcohol. Among the main ingredients that are part of the Amaro Di Erbe Trieste recipe, we find the Hops, the Gentian, the Eucalyptus, the Orange peel and the Roman Absinthe, which make this an Amaro with a unique taste and appreciated by most. On the nose it is presented with a large vegetable bouquet of herbs and spices which is supported on the palate by its 40 ABV. It is recommended to taste Amaro Di Erbe Trieste neat at room temperature to make the most of its eupeptic and digestive properties after a meal. Being an Amaro with great character and personality we also suggest it for the creation of more structured cocktails.

 

To learn more about the wonderful Amaro Di Erbe Trieste contact

La Piccola Bottega Spiritosa Di Piolo & Max

Via Felice Venezian, 11

34100 Trieste

Tel. +39 0402460223

info@pioloemax.it

www.pioloemax.it

 

 

Gianmarco Blasi[:]

BITTER TENACE

[:it]

Veneto

Padova

Poco tempo fa dopo aver ricevuto una telefonata da una nota Enoteca romana, incontro un giovane produttore di liquori per una degustazione del suo portfolio prodotti e ne rimango molto sorpreso favorevolmente. Lui si chiama Dave Garzon, 100% veneto, ex bartender giramondo, ora imprenditore di successo, prima come consulente e ora come produttore di fantastici liquori e spiriti, suo partner in crimine Francesco Mortai, Bolognese classe ’73, gestore e proprietario di locali nel veneziano fino al 1999 anno in cui ha deciso con Dave di sposare il Food & Beverage. Nel 1999 Continue reading “BITTER TENACE”

AMARO DEL FARMACISTA

[:it]

Lombardia

Toscolano Maderno BS

Nel corso degli anni la passione per gli Amari degli italiani cresce sempre di più, anche nei più giovani, e sta diventando parte integrante della miscelazione più avanzata. Per questo la Farmacia Dr. Minelli di Toscolano Maderno, che opera sul territorio sin dal 1948, venendo ad essere testimone dell’evoluzione che ha visto il mondo della farmacia italiana in questo mezzo secolo, ha ritenuto di far tornare alla luce la ricetta di un Amaro che oramai era finito nel dimenticatoio, nei libri e nei ricettari più antichi chiamato: l’Amaro del Farmacista. Questo è un Amaro liquoroso che, come cita l’etichetta, viene creato come da ricetta originale, facendo fede appunto alle vecchie scritture. Amaro del Farmacista è un gustoso dopo pasto che garantisce una buona digestione lasciando un gusto morbido e molto gradevole, e perché no, un particolare correttore per un buon caffè. L’Amaro del Farmacista fa distinguere tra le sue note l’arancia amara, che fa parte della vasta famiglia degli agrumi, e sembrerebbe essere un ibrido tra pomelo e mandarino. Questo agrume, a differenza dell’arancia dolce, ha grandi potenzialità antiossidanti e dona una nota amaricante incredibilmente gradevole e persistente che è un po’ l’anima principale di questo Amaro. Nella ricetta troviamo anche genziana e radice di china che insieme conferiscono una sapore unico, la menta che stimola le funzioni dello stomaco e infine l’assenzio. L’Amaro del Farmacista è una bevanda tradizionale, che richiama le note eleganti del passato a partire dalla sua etichetta. Il suo 27% vol. di alcool ed il gusto morbido e persistente lo rendono apprezzato sia come digestivo con ghiaccio sia come aperitivo. Tuttavia, nonostante Amaro del Farmacista segua rigorosamente le tradizioni antiche, è ottimo nell’ambito della miscelazione, per creare meravigliosi contrasti di sapori all’interno dei cocktail.

 

Per conoscere di più riguardo questo affascinante prodotto rivolgersi a

Farmacia Dr. Minelli

Via Statale Toscolano, 93

25088 Toscolano Maderno BS

Tel. +39 0365641141

www.amarodelfarmacista.it

 

 

Gianmarco Blasi[:en]

Lombardia

Toscolano Maderno BS

Over the years, the Italians’ passion for Amaro is growing more and more, even in the youngest, and is becoming an integral part of the most advanced mixology. For these reasons the Dr. Minelli Pharmacy of Toscolano Maderno, which has been operating in the area since 1948, witnessing the evolution that the Italian Pharmacy world has seen in this half century, has decided to bring back to light the recipe of an Amaro that by now it had ended up in oblivion, in the oldest books and recipe books called the Amaro del Farmacista. This is a bitter liqueur that, as the label mentions, is created as per the original recipe, making faith precisely to the old writings. Amaro del Farmacista is a tasty after meal that guarantees a good digestion leaving a soft and very pleasant taste, and why not, a particular concealer for a good coffee. Amaro del Farmacista distinguishes between its notes the bitter orange, which is part of the vast citrus family, and would seem to be a hybrid of pomelo and mandarin. This citrus fruit, unlike the sweet orange, has great antioxidant potential and gives an incredibly pleasant and persistent bitter note that is a bit the main soul of this Amaro. In the recipe we also find gentian and china root which together give a unique flavor, the mint that stimulates the functions of the stomach and finally the absinthe. Amaro del Farmacista is a traditional drink, which recalls the elegant notes of the past starting from its label. Its 27 ABV and the soft and persistent taste make it appreciated both as a digestive with ice and as an aperitif. However, although Amaro del Farmacista strictly follows ancient traditions, it is excellent in mixology, to create wonderful contrasts of flavors within cocktails.

 

To learn more about this fascinating product, contact

Farmacia Dr. Minelli

Via Statale Toscolano, 93

25088 Toscolano Maderno BS

Tel. +39 0365641141

www.amarodelfarmacista.it

 

 

Gianmarco Blasi[:]

AMARO NEPÈTA

[:it]

Sicilia

Siracusa

Il progetto Nepèta nasce a Siracusa nel 2017 dalla volontà di Federico e Andrea. I due cugini hanno deciso di impegnarsi nel recupero di un’erba siciliana sconosciuta ai più attraverso la produzione di un Amaro prima e di cioccolato poi: la Nepitella. La Nepitella (Calamintha Nepèta) è una pianta aromatica perenne, simile alla menta nell’aroma, che cresce sopra i cinquecento metri di altitudine sugli altopiani rocciosi dei Monti Iblei tra Palazzolo Acreide e il Val di Noto. Con le sue foglie ovate, i suoi fiori rosa-violetti e il suo fresco profumo, questa mentuccia fa da padrona alla campagna selvaggia siracusana. Per la produzione di Amaro Nepèta, Federico e Andrea hanno deciso di mettere loro stessi in coltura la Nepitella, in campi certificati biologici, e di seguire tutto il processo di crescita delle piante fino alla raccolta. Raccolta la Nepitella è messa in infusione in alcol di prima qualità per una settimana per poi essere unita all’infusione alcolica di Limoni di Siracusa IGP e a quella di Erbe amaricanti siciliane. Artemisia, Citrus Aurantium Amara e Genziana sono solamente una parte delle erbe che compongono Amaro Nepèta, unite a botaniche spontanee del territorio Ibleo. Per concludere la segreta ricetta, che non prevede l’utilizzo di alcun colorante, aroma o conservante, si aggiunge il 15% di zucchero e acqua sorgiva dell’Etna. Questo giovane Amaro, rispettoso della natura e attento alla tradizione siciliana strizza un occhio alla modernità dandone prova anche nel packaging che si presenta accattivante e attuale. Le bottiglie, di fattura francese, ricordano le antiche ampolle degli speziali, l’etichetta in contrasto presenta una grafica minimale e fresca che rimanda al gusto pulito di Amaro Nepèta. Questo unico Amaro siciliano vanta gradevolissime note di mentuccia selvatica al primo sorso che si trasformano poi in una persistenza leggermente amaricante data dalle scorze del Limone di Siracusa IGP e presenta un retrolfatto erbaceo grazie alle erbe spontanee siciliane. Amaro Nepèta è un ottimo dopo pasto gustato liscio o con ghiaccio, ma risulta essere un grande ingrediente per il miscelatore moderno che ama sperimentare.

 

Per avere maggiori informazioni su questo magnifico prodotto rivolgersi a

Nepèta

96100 Siracusa

info@nepeta.it

www.nepeta.it

 

 

Martina Proietti[:en]

Sicilia

Siracusa

The Nepèta project was founded in Syracuse in 2017 by the will of Federico and Andrea. The two cousins decided to engage in the recovery of a Sicilian herb unknown to most through the production of an Amaro and then a chocolate: the Nepitella. The Nepitella (Calamintha Nepèta) is a perennial aromatic plant, similar to mint in aroma, which grows above the five hundred meters of altitude on the rocky highlands of the Hyblaean Mountains between Palazzolo Acreide and Val di Noto. With its ovate leaves, its violet-pink flowers and its fresh scent, this mint takes over from the wild Siracusan countryside. For the production of AmaroNepèta, Federico and Andrea have decided to put the Nepitella in culture in certified organic fields, and to follow the whole process of plant growth up to harvest. Harvested the Nepitella is infused in high quality alcohol for a week before being combined with the alcoholic infusion of Limoni di Siracusa IGP and that of Sicilian bitter herbs. Artemisia, Citrus Aurantium Amara and Genziana are only a part of the herbs that make up AmaroNepèta, combined with spontaneous botanicals of the Hyblaean territory. To conclude the secret recipe, which does not require the use of any coloring, flavor or preservative, 15% of sugar and spring Etna water is added. This young Amaro, respectful of nature and attentive to the Sicilian tradition, gives a nod to modernity, also demonstrating its packaging that is catchy and up-to-date. The bottles, of French invoice, recall the ancient apothecary ampoules, the contrasting label presents a minimal and fresh graphic that refers to the clean taste of AmaroNepèta. This unique Sicilian Amaro boasts very pleasant hints of wild mint at the first sip, which then turns into a slightly bitter persistence given by the peel of the Limoni di Siracusa IGP and shows a herbaceous aftertaste thanks to the Sicilian spontaneous herbs. AmaroNepètais a great after-meal drunk neat or with ice, but turns out to be a great ingredient for the modern mixologist that loves to experiment.

 

For more information about this magnificent product, contact

Nepèta

96100 Siracusa

info@nepeta.it

www.nepeta.it

 

 

Martina Proietti[:]