Amaro Obsession

AMARO ‘900

Veneto

Valdagno, Vi

Le origini della Liquoreria Carlotto si devono alla famiglia Potepan, di origine ungherese, approdata alla Corte Asburgica di Francesco I d’Austria intorno al 1820, grazie alla loro grande maestria pasticciera. Inviato nella regione Asburgica del Lombardo-Veneto, Anton Potepan maturò la volontà di trapiantavi l’arte della pasticceria e della liquoristica mitteleuropea e, insieme al figlio Giovanni Onesto, cominciò a produrre il suo famoso Rosolio di Rosa Bulgara, che trovò da subito lo straordinario consenso di Francesco Giuseppe Imperatore d’Austria e Re d’Ungheria il quale ne regalò una preziosa bottiglia di cristallo al Re d’Italia Vittorio Emanuele II. Sposatasi con Girolamo Carlotto, proprietario di un liquorificio, Teresa, figlia di Gio Onesto, donò al marito come dote le ricette della sua famiglia che tutt’oggi sono prodotte con la stessa passione e cura dalla Carlotto. Durante la seconda metà degli anni Settanta, il Liquorificio Artigianale Carlotto, di tradizione ultracentenaria, si trovì in serie difficoltà. Si presentarono a Giuseppe Carlotto, esperto enologo, due possibilità: abbracciare le nuove politiche della grande distribuzione abbassando nettamente la qualità dei suoi prodotti o veder spegnersi la sua attività un po’ alla volta. Giuseppe decise di rischiare continuando a seguire una produzione di qualità artigianale ben consapevole delle grandi difficoltà che avrebbe incontrato. Nel 1980 però avvenne un fatto che avrebbe posto le forti basi per il rilancio del Liquorificio: l’incontro con Gualtiero Marchesi. Il massimo esponente della nouvelle cuisine, innamoratosi dell’arte liquoristica dei Carlotto, gli commissionò la produzione di diversi liquori, tra cui un Amaro! Quindi, grazie anche al Maestro Marchesi, oggi i Carlotto possono continuare la loro eccellente produzione proponendo, tra le tante specialità, l’Amaro ‘900, una delle gemme preziose della produzione Carlotto. Un Amaro di tradizione mitteleuropea che risale ai primi anni del 1900 ed è prodotto a partire da sapienti infusioni di 39 botaniche aromatiche tra cui prevale la Salvia che dona all’Amaro ‘900 un aroma unico.

Esame degustativo

Grado alcolico: 34% Vol.

Colore: Mogano brillante con riflessi aranciati

Olfatto: Note aromatiche di fiori ed erbe officinali

Gusto: Predominante la Salvia, accompagnata da un ricco bouquet aromatico e floreale

Retrogusto: Persistente e vegetale con elevati picchi aromatici

Martina Proietti

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

it_IT
en_GB it_IT