Amaro Obsession

Amaro Martina

Piemonte

Torino

La ricetta di Amaro Martina risale ai primi anni del Novecento, più precisamente al 1908. La mente dell’antica ricetta è quella di Salvatore Martina, speziale della provincia di Lecce con l’intento di produrre un Amaro che unisse alle peculiari qualità digestive di questo prodotto la forza di un corroborante. Nei suoi primi anni di produzione l’Amaro Martina ricevette numerosi premi nelle grandi esposizioni nazionali e internazionali (tra cui ricordiamo quella di Parigi e quella di Genova) facendosi notare per il suo piacevole gusto e le sue spiccate proprietà erboristiche. Con la dipartita di Salvatore purtroppo la produzione dell’Amaro Martina terminò alla fine degli anni Trenta. A riscoprire questo meraviglioso Amaro, gioiello di famiglia, è stato il pronipote di Salvatore, Valentino Martina, che riuscì ad avere da sua nonna la ricetta del digestivo-corroborante nel 1971. Valentino, studente universitario della facoltà di Medicina, comincia dunque a produrre l’Amaro Martina in casa e, riscuotendo gran successo tra i parenti e gli amici, continua la sua produzione domestica per numerosi anni. Nel 2015, terminata la sua carriera di Medico, Valentino decide, assieme con la moglie Claudia Lagossi, di dedicarsi alla produzione e alla distribuzione di Amaro Martina che oggi riscontra grande successo nel vasto pubblico. Amaro Martina è frutto di una produzione totalmente artigianale che prevede l’infusione in alcol di sette botaniche, tra cui il Cardamomo e la Genziana, che donano a questo Amaro il suo peculiare gusto.

Esame Degustativo:

Grado alcolico: 38% vol.

Colore: Ambrato con riflessi rossi

Olfatto: Sentori di erbe officinali

Gusto: Pulito e accattivante con spiccate note di Genziana

Retrogusto: Persistente la nota amara che va mitigandosi

Martina Proietti

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

it_IT
en_GB it_IT